Marco August 16, 2019

Nell’Impero Celeste, Teixeira venne in tribunale e trascorse in questo paese per la quarta stagione consecutiva. Tuttavia, il percorso verso i ranghi di Selesao sembra essere chiuso per sempre per il calciatore 29enne. Dopo aver scommesso sul denaro, ha effettivamente abbandonato la sua carriera internazionale e il potenziale per vincere diversi trofei prestigiosi con la squadra nazionale brasiliana. A causa di Alex, probabilmente, rimarranno 7 partite e 3 gol nella squadra giovanile del Brasile U-20.

2. Aaron VAN BISSACA (Inghilterra) – 55 milioni di euro

Quest’estate, il Manchester United ha salutato 55 milioni di euro per far salire Aaron Van Bissaku del Crystal Palace tra i loro ranghi. Essendo allievo dei vetrai e parlando per la prima squadra di questo club dalla seconda parte della scorsa stagione, Van Bissaka è riuscito a fare una forte dichiarazione su se stesso nella Premier League inglese, ma questo non si è ancora rivelato abbastanza per debuttare per la squadra nazionale del paese.

I tempi in cui un posto nel Manchester United quasi garantivano di entrare nei “tre leoni” sono sprofondati nell’oblio, perché ora in Inghilterra ci sono un numero di squadre di maggior successo in termini di sport. Allo stesso tempo, i mankuniani sono un trampolino di lancio nella carriera di Van Bissaki, che molti predicono un futuro eccellente nella squadra inglese.

Nel frattempo, Aaron ha solo 3 partite per la squadra giovanile inglese U-21. Ha anche trascorso due partite nella squadra giovanile dell’Inghilterra U-20, e prima di allora è stato invitato ai ranghi della squadra giovanile della Repubblica Democratica del Congo, dove nel 2015 è riuscito a distinguersi per una partita disputata all’età di 17 anni. Tutto perché i genitori di Van Bissaki provengono da questo paese africano, ma il loro figlio è nato a Londra e ha la cittadinanza inglese. Quando è arrivato il momento di scegliere, Aaron ha ascoltato prima il richiamo del cuore, ma poi ha acceso la mente, e finora spera di essere invitato una volta nei ranghi della squadra nazionale d’Inghilterra. Tuttavia, non dimentichiamo il caso di Wilfried Zaa, che, tra l’altro, è anche allievo di Crystal Palace, da cui in seguito si trasferì nel Manchester United, ma presto tornò.