Marco August 26, 2019

La morte di Cruyff nel marzo di quest’anno ha provocato un’incredibile ondata di nostalgia e dolore nel paese. Ora, a quanto pare, l’era dei grandi allenatori sta finendo: il Manchester United licenzia Louis van Gaal e Guus Hiddink lascia il Chelsea.

Era del tramonto: cosa è successo alla squadra nazionale olandese

A parte Kuman, nessuna delle star degli anni ’80 e ’90 è diventata un allenatore di successo. Marco van Basten, che ha allenato la squadra nazionale dal 2004 al 2008, non è riuscito a far fronte alla pressione e si è dimesso da capo allenatore dell’AZ l’anno scorso. Anche Frank Rikard, che ha brillato nella semifinale Euro 2000, ha rifiutato di allenarsi.

Per quanto riguarda le star degli anni ’90, Frank de Boer e Phillip Koku hanno lavorato con successo in Ajax e PSV, ma finora non hanno realizzato nulla all’estero. De Boer, tuttavia, ha la possibilità di avere successo con l’Inter.

Bergkamp non vuole assumere una grande squadra, e Danny Blind si è rivelato un allenatore della squadra a causa della completa assenza di altre opzioni.

E la “scuola olandese” del calcio stesso sta iniziando a sembrare obsoleta. Nel paese è consuetudine richiedere agli allenatori una vecchia partita offensiva, ma il calcio è cambiato da tempo.

Metodi obsoleti?

La base del sistema degli anni ’70 è uno schema 4-3-3 con ali avanzate. Cruyff credeva fino in fondo in questo sistema, ma ciò che sembrava innovativo non era altro che un modello obsoleto.

L’uso di ali specializzate è sembrato a lungo un’impresa stupida: le precedenti ali avanzate garantivano un gioco d’attacco, poiché i difensori non potevano inseguire instancabilmente lungo il bordo per tutta la partita, ma i lottatori moderni sono molto più duraturi dei loro predecessori. Le ali della vecchia palla “avanti avanti” sono nel passato e la loro presenza ora significa problemi al centro del campo, dove l’avversario prenderà il suo numero. Tuttavia, è impossibile cancellare del tutto il modello olandese: chi ama tirare la palla e usare i Wingers “Bavaria” e “Barcelona” con tutti i loro potrebbe dimostrare che se ci sono artisti degni, la “vecchia scuola” può ancora essere rilevante. Ma questa è piuttosto l’eccezione.