Marco May 12, 2018

Da qualche parte a 20 anni dopo aver vinto la Coppa del Mondo con l’Argentina, il famoso Mario Kempes ha deciso di diventare un allenatore. Aveva 42 anni e decise di aiutare l’albanese “Luche”. E ‘stata una decisione coraggiosa: come più tardi ha ammesso nella sua autobiografia, anche Kempes è stato costretto a rivolgersi a l’enciclopedia per capire il Paese in cui si trova il club.

Gioca e lavora Kempes non potrebbe durare più di un mese. Il suo arrivo cadde sui periodi di instabilità finanziaria nel paese, che portò alla guerra civile. Rendendosi conto che nulla da fare, Kempes fuggì su un aereo per Roma, fino a quando l’aeroporto fu chiuso. In totale, ha lavorato su due partite.

Mark Hateley (Scafo)

spettatore moderno nome Mark Hateley non può essere familiare, ma invano: è stato uno dei pochi inglesi che hanno raggiunto il successo all’estero, vincendo la Ligue 1 francese con “Monaco”. Avendo anche giocato con Fabio Capello a Milano, Hailey ha deciso di diventare l’allenatore di Halla nell’estate del 1997.

Abbastanza rapidamente è diventato chiaro che un miracolo non sarà: un nuovo allenatore litigato con il proprietario David Lloyd e il suo team ha preso il 22 posto nella terza divisione – il peggior record nella storia. Heitly ha giocato per le “tigri” in nove partite, senza aver mai segnato.

Attilio Lombardo (Crystal Palace)

Dopo aver vinto la Champions League, Serie A (due volte) e un paio di tazze di Italia con “Sampdoria” e “Juventus”, Attilio Lombardo ha deciso di correre il rischio e provare a se stesso come un giocatore di “Crystal Palace”, che solo fatto per la Premier League nel 1997. Nel marzo 1998 è diventato un allenatore dopo che il team ha cambiato proprietario.

Era una destinazione strana per molte ragioni. Senza esperienza, senza conoscenza della lingua (Thomas Brolin era il suo interprete), Lombardo non era la scelta migliore. Alla fine della stagione, la sua squadra volò.

Gary McAllister (Coventry)

All’età di 37 anni, Gary McAllister provò per la prima volta come allenatore per Coventry. Al centrocampista è stato offerto un contratto triennale, un budget di trasferimento di zero sterline e il compito di entrare nei primi sei.

Anelka, Davids e 8 grandi giocatori che hanno fallito come allenatori. Foto: Obiettivo

Di conseguenza, il “blu” ha concluso la stagione al 20 ° posto e McAllister ha lasciato sei mesi dopo. Nei “Rangers” aiuterà Steven Gerrard.